L’Associazione “Terra Umbra” Eggi-Spoleto componente della Coalizione delle Associazioni giovanili umbre presenta la candidatura regionale unica italiana Perugia Capitale Europea dei Giovani 2017.

21 06 2014

ImmaginePerugia European Youth Capital 2017 Candidate City’s Youngs at work Foto di Claudio Crispoltoni fotomontaggio Alessandro Ciamarra

 

Cari Lettrici e Cari Lettori,

vi scrivo per parlarvi dell’attività delle oltre 50 Associazioni giovanili della Provincia di Perugia, del Comune di Perugia e della Regione Umbria e di alcune associazioni giovanili spoletine, tra le quali la nostra Associazione”Terra Umbra” Eggi-Spoleto e “LaMama International”,  con la speranza che aderiscano associazioni e città della Valnerina, insieme alle oltre 60 associazioni giovanili nella provincia di Perugia per la candidatura regionale Perugia Capitale Europea dei Giovani 2017. Nella parte sottostante di questo comunicazio c’è la presentazione della candidatura bilingue e come si legge a questo link del sito  http://www.perugiaeyc2017.eu/it/pagina/perugia-candidata-capitale-europea-dei-giovani-2017 e a questa pagina (alla quale vi chiedo di mettere “mi piace” https://www.facebook.com/pages/Perugia-European-Youth-Capital-2017-Candidate-City/688349701215341?fref=ts) l’obiettivo è di far diventare l’Umbria per un anno il centro della cultura giovanile europea nel 2017, insieme ad altre associazioni umbre ed europee, in collaborazione con la Fondazione PerugiaAssisi 2019.

Se dovessimo riuscire a superare la seconda fase che scade il 29 Giugno in competizione con altre 4 città europee, la Coalizione accedere alla fase finale con altre candidate europee.

Per favore mettte mi piace alla pagina https://www.facebook.com/pages/Perugia-European-Youth-Capital-2017-Candidate-City/688349701215341?fref=ts) e controlla gli eventi del mese di Giugno promossi dalle Associazioni della Candidatura http://www.perugiaeyc2017.eu/it/eventi.

Grazie, buon lavoro e a presto

Alessandro Ciamarra

Presidente Associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto associazioneterraumbraspoleto.wordpress.com

Gruppo Comunicazione Perugia Capitale Europea dei Giovani 2017

http://www.perugiaeyc2017.eu/

https://www.facebook.com/pages/Perugia-European-Youth-Capital-2017-Candidate-City/688349701215341?fref=ts

 

Coalizione per Perugia candidata Capitale Europea dei Giovani 2017
Contact person: Vincenzo Andricciola – E-mail: pg.eyc.2017@gmail.com – Tel.: +39 340 3708435

Perugia candidata Capitale Europea dei Giovani 2017

Il Forum Europeo dei Giovani ha lanciato a Bruxelles nel 2007 l’iniziativa della “Capitale Europea dei Giovani” (EYC). Questo titolo

viene assegnato a una città europea per un periodo di un anno, durante il quale i giovani possono rappresentare lo sviluppo culturale, sociale ed economico della città. La “Capitale Europea dei Giovani” è un’iniziativa che incoraggia lo sviluppo di progetti innovativi legati alla partecipazione attiva dei giovani nella società e cerca di presentare un modello di sviluppo per le città europee.
Una città può diventare “Capitale Europea dei Giovani” se si distingue positivamente grazie a un ambizioso programma che coinvolge i giovani come protagonisti. Il titolo viene assegnato da una giuria composta da organizzazioni giovanili europee e partner istituzionali.
Il Forum Europeo dei Giovani ha assegnato il primo titolo a Rotterdam (Olanda) nel 2009. Da allora ha premiato Torino nel 2010, Anversa (Belgio) nel 2011, Braga (Portogallo) nel 2012, Maribor (Slovenia) nel 2013, Salonicco (Grecia) nel 2014, Cluj Napoca (Romania) nel 2015 e Ganja (Azerbaijan) nel 2016.

Il Percorso

Nella seconda parte del 2013, un gruppo di giovani attivi, anche grazie al percorso intrapreso nel 2010 dalla città per la candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019 (ECoC), ha iniziato un cammino condiviso che ha portato alla costituzione di una larga coalizione con più di 50 Associazioni giovanili per Perugia European Youth Capital 2017. La candidatura è stata portata avanti anche grazie al supporto del Comune di Perugia, della Fondazione Perugiassisi2019 e del Forum Nazionale Giovani (FNG).
Il 23 aprile 2014 il Forum Europeo dei Giovani ha comunicato che la candidatura di Perugia è stata inserita nella short list delle 5 città selezionate per competere al titolo, insieme a Cascais (Portogallo), Galway (Irlanda), Newcastle (Regno Unito) e Varna (Bulgaria).

La coalizione

La coalizione per Perugia European Youth Capital 2017 è composta da Associazioni che hanno numerosissimi interessi, specchio delle modalità differenti di impegno civile dei giovani. Fanno parte del Forum Associazioni studentesche e ambientaliste, Associazioni laiche e religiose, Associazioni di promozione dello sport e della cultura. All’interno della coalizione sono inoltre presenti dei gruppi di lavoro con l’obiettivo di completare la redazione del dossier definitivo utile alla candidatura.

Coalizione per Perugia candidata Capitale Europea dei Giovani 2017
Contact person: Vincenzo Andricciola – E-mail: pg.eyc.2017@gmail.com – Tel.: +39 340 3708435

Le priorità

Le Associazioni giovanili della coalizione stanno lavorando sul progetto di candidatura partendo dalle priorità europee dei giovani: Creazione di un modello di partecipazione attiva per i giovani a livello locale (Città, Regione); apprendimento interculturale con una dimensione europea; mobilità giovanile in Europa; incentivazione dell’espressività creativa dei giovani; educazione e promozione dei diritti dell’uomo; educazione non formale ed educazione alla pari (attraverso il principio del learning by doing); inclusione sociale dei giovani con meno opportunità; disoccupazione e lavoro giovanile (Youth Guarantee); volontariato giovanile.
Partendo da queste priorità le Associazioni giovanili della Coalizione hanno già previsto quattro grandi aree per le attività del 2017 che sono centrali per i giovani europei:

o Multiculturalismo ed espressione artistica;
o educazione e volontariato;
o lavoro giovanile, imprenditorialità, creatività;
o partecipazione e giustizia Intergenerazionale.

Dimensione Europea

Oltre ai numerosi benefici a lungo termine, la città godrà di diversi vantaggi entro l’anno effettivo della nomina. Il più evidente di questi vantaggi è l’opportunità di mostrare le sue tematiche giovanili culturali e professionali su scala europea. La città sotto i riflettori dei media, crea inevitabilmente una significativa popolarità, spendibile anche sul versante del turismo. La città sarà inoltre un luogo di incontri internazionali ed europei anche su larga scala con al centro le dinamiche e le tematiche giovanili.

Dimensione regionale e locale

Per quanto riguarda l’impatto regionale, il titolo mira alla realizzazione di un forum incentrato su un pensiero nuovo e creativo in cui i progetti e idee possono stimolare una vita culturale più incisiva e incoraggiare i cittadini fin nelle aree più remote avvicinandoli alle dinamiche vivaci di un centro virtuoso, così da accorciare le distanze che non sono solo fisiche. Lo sviluppo di programmi nel corso dell’anno della Capitale Europea dei Giovani potrà ricevere uno slancio di programmi sostenibili a lungo termine. Essere Capitale Europea dei Giovani offre l’opportunità per realizzare percorsi di finanziamenti pubblici aggiuntivi e possibili donatori privati interessati al progetto.

Per approfondimenti: http://www.europeanyouthcapital.org

Coalizione per Perugia candidata Capitale Europea dei Giovani 2017

sito: http://www.perugiaeyc2017.eu/it

like this page https://www.facebook.com/pages/Perugia-European-Youth-Capital-2017-Candidate-City/688349701215341?fref=ts

Contact person: Vincenzo Andricciola – E-mail: pg.eyc.2017@gmail.com – Tel.: +39 340 3708435

English version

Perugia European Youth Capital 2017 Candidate City

The ‘European Youth Capital’ is a title awarded to a European city for the period of one year, during which it will be given the chance to showcase, through a multi-faceted programme, its youth-related cultural, social, political and economic life and development.

The first European Youth Capital was Rotterdam (the Netherlands) in 2009. The European Youth Forum has developed a transparent and fair competition open to all European municipalities, and has since awarded the EYC 2010 title to Turin (Italy), EYC 2011 to Antwerp (Belgium), EYC 2012 to Braga (Portugal), EYC 2013 Maribor (Slovenia), EYC 2014 Thessaloniki (Greece), EYC 2015 Cluj Napoca (Romania) and EYC 2016 Ganja (Azerbaijan)

Roadmap

In the second part of 2013, a group of active young people began following a path that led to the formation of a broad coalition of more than 50 associations to candidate Perugia as European Youth Capital in 2017. The application has been carried out with the support of the Municipality of Perugia, Perugiassisi2019 Foundation and the National Youth Forum of Italy. On April 23 2014, the European Youth Forum announced that the candidature of Perugia has been included in the short list of five cities selected to compete for the title, along with Cascais (Portugal), Galway (Ireland), Newcastle (United Kingdom) and Varna (Bulgaria).

Coalition

The Forum is made up of student and environmental associations, secular and religious associations, associations for the promotion of sports and culture. The coalition has set up several working groups that are working to develop the program of the final dossier.

Priorities

 

  • Multiculturalism + Art 
  • EducationV olunteering -­‐
  • Employment for young people + Entrepreneurship + Creativity 
  • Participation + Intergenerational Justice

 

Timeline

  • June 29 2014: Recommendations on complete applications
  • August 7 2014: Jury deliberation on the shortlisted cities -­‐
  • November 2014: Assignment of the title “European Youth Capital 2017”

 

Coalition for Perugia candidate city for European youth Capital 2017

site: http://www.perugiaeyc2017.eu/it

like this page https://www.facebook.com/pages/Perugia-European-Youth-Capital-2017-Candidate-City/688349701215341?fref=ts

Contact person: Vincenzo Andricciola

 E-­‐mail: pg.eyc.2017@gmail.com Tel.:+39 340 3708435

Annunci




Il VI° Palio dei Ducati di Eggi dal 26 al 29 Settembre

15 09 2013

Immagine

Si ringrazia per la foto Simona Bocchini

 

Il Palio dei Ducati di Eggi, ideato da Eva Cedroni, dal racconto di Don Giampiero Ceccarelli ed organizzato in collaborazione con il gruppo storico del Palio dei Ducati e dell’Associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto, ultimamente partecipante al Festival itinierante degli artisti di strada di Vallo di Nera in onore del patrono della comunità, San Michele Arcangelo ed i Santi Biagio, Cristoforo, Giovanni, nella splendida cornice della villa di origine medievale, alla quale invita tutti i lettori. Nel Palio dei Ducati, in costume rinascimentale, all’interno della chiesa di San Michele Arcangelo, si rievocherà l’anno 1507, quando sull’altare maggiore della chiesa ci fu la consegna di 2000 ducati, che furono consegnati al Comune di Spoleto come riscatto da consegnare al Duca Giovanni Maria Varano di Camerino che aveva occupato la Rocca spoletina di Ponte in Valnerina. Con questa donazione la comunità di Eggi acquistò la cittadinanza rustica dal Comune di Spoleto, che comportava l’esenzione di alcune tasse dal Comune di Spoleto. L’Associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto invita tutti a partecipare agli eventi del Palio.

PRIORI
Per il Rione San Michele Arcangelo
Messere Alessandro Inverni e Madonna Benedetta Sbardella

Per il Rione San Cristoforo
Messere Luciano Staffa e Madonna Laura Zeppadoro

Per il Rione San Giovanni
Madonna Maria Pannuzzi e Madonna Alessandra Marini

Per il Rione San Biagio
Messere Enrico Catanzani e Madonna Laura Ceccarelli

Notaio
Messere Marcello Panetti

Governatore
Messere Rodolfo Lilli

Coordinatrice
Madonna Eva Cedroni

ll Palio ospiterà i Balestrieri di Assisi con i loro sbandieratori, i tamburini e gli spettacolari giochi di fuoco.

Quest’anno sarà rappresentato un gioco la cui origine si perde nella notte dei tempi, una specie di tombola particolare dove al posto dei numeri ci sono 64 figuranti con altrettanti simboli che raccontano il mondo contadino,la vita semplice scandita dalle stagioni e dal lavoro dei campi, ma anche le superstizioni e le caratteristiche della Eggi di cinque secoli.

Programma
GIOVEDI 26 settembre
ore 20.00 – Sala Racani – Cena Propiziatoria Medioevale dei Rioni (aperta ai soli rionali)
Durante la cena verrà fatta l’assegnazione dei Corridori ai Rioni.

SABATO 28 settembre
ore 21.00 – Giardino S.Michele – Rievocazione storica e Corteo antico borgo di Eggi (alto) con spettacolo del fuoco, sbandieratori e tamburini di Assisi.

DOMENICA 29 settembre
ore 15.30 – giardino della parrocchia – Corteo storico Eggi (basso)

ore 16.00 – Verde attrezzato – VI° Palio dei Ducati
Spettacolo a cura degli sbandieratori e tamburini di Assisi e dei musici delle Gaite di Bevagna.

ore 18.00 – Verde attrezzato – Rievocazoine della “Tommola”

A seguire Momento conviviale.

DOMENICA 6 ottobre
ore 13.00 – Sala Racani – Pranzo organizzato dal Rione vincitore del Palio

NB – il progamma potrebbe subire variazioni. In caso di mal tempo il Palio verrà rinviato al weekend successivo.

INFO: 0743.22928





Il gruppo storico dell’associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto insieme al gruppo del Palio dei Ducati di Eggi parteciperà sabato 31 Agosto alle ore 19 rappresenterà un corteo della città di Spoleto in costume rinascimentale a Vallo di Nera all’Itinerart.

29 08 2013

Immagine

la delegazione del Palio dei Ducati di Eggi e dell’associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto al Palio del Fantasma a Castel Ritaldi 2013

Spoleto. Il gruppo storico dell’associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto insieme al gruppo del Palio dei Ducati di Eggi, parteciperà sabato 31 Agosto alle ore 19 in costume rinascimentale a Vallo di Nera del sindaco Fausto Dominici all’Itinerart, accompagnando i turisti alla visita guidata agli affreschi della chiesa di San Giovanni Battista.  L’Itinerart si svolgerà  a Campi di Norcia, Preci, Scheggino, Sellano, Vallo di Nera sabato e domenica prossimi, con tre spettacoli di teatro di strada e circo nuovo, all’insegna della comicità, rivolti ad un pubblico misto, di bambini, famiglie, giovani, adulti ed anziani, in due momenti della giornata: due spettacoli tra le 16 e le 19 e uno la sera alle 21.30. Gli spettacoli del primo pomeriggio saranno adatti ai bambini e alle famiglie, mentre lo spettacolo delle 21,30 sarà per tutte le età. Nell’arco dei due giorni ogni Comune ospiterà a rotazione un totale di quattro Compagnie diverse. Il gruppo storico del’associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto  e del Palio dei Ducati di Eggi è reduce  dal corteo XXIV° Palio del Fantasma di Castel  Ritaldi, svoltosi il 4 Agosto, nel quale ha partecipato come ospite d’onore in costume rinascimentale, come villa fortificata di Eggi, con il suo stendardo,  raffigurante una torre scalata da un grifo rampante su fondo giallo. A Vallo di Nera su invito del già sindaco di Vallo di Nera Agnese Benedetti e della Presidente della Pro-Loco di Vallo di Nera Cinzia Gentiloni il corteo delle due associazioni eggesi sabato alle ore 19, rappresenterà una delegazione della città di Spoleto al XVI secolo, con lo stendardo della città di Spoleto, dipinto dal pittore  spoletino Cosimo Brunetti, accompagnando i visitatori con un corteo in costume rinascimentale, dalla piazza della chiesa di Santa Maria alla chiesa di San Giovanni Battista. In questa chiesa il cardinale Bartolomeo Cesi di Acquasparta (Roma, 1566 – Tivoli, 18 ottobre 1621) che aveva una  residenza a Vallo di Nera, interpretato dal giornalista Carlo Favetti, presidente dell’Associazione “Cybo” di Ferentillo, illustrerà gli affreschi sulla storia della Vergine dell’abside del pittore siciliano Jacopo Siculo (Palermo, 1490 – Rieti, 1544). L’idea di rappresentare la delegazione di Spoleto nasce dal legame che il castello di Vallo di Nera aveva con il Comune di Spoleto al quale territorio apparteneva fin dal XIII secolo, prima che fosse Comune autonomo nel 1860. L’associazione culturale “Terra Umbra” Eggi-Spoleto, fondata a Spoleto nel 2009, è attiva sia nella promozione di eventi culturali spoletini ed umbri,  in ricerche storico-artistiche con argomenti come “Il Feudo di Pianciano” e “La famiglia Ancaiani ed il palazzo di Spoleto” e sta girando fin dal 2009 il medio-metraggio “L’Amore nelle radici”, del quale sta per concludere la prima parte. Nel medio-metraggio sono trattate tematiche come l’amore, l’amicizia, la multi-culturalità, l’amore per le tradizioni e per la città di Spoleto, con  un flashback al XV° secolo, durante il mandato della governatrice Lucrezia Borgia.  L’idea del medio-metraggio è del Presidente dell’associazione Dott. Alessandro Ciamarra, autore del testo insieme a Danilo Santi e al regista Dott. Filippo Titta, con l’aiuto Roberto Marandola e un gruppo di attrici/attori e comparse che si può leggere nel sito ufficiale dell’associazione.  L’associazione “Terra Umbra” parteciperà anche al Palio dei Ducati di Eggi, ideato da Eva Cedroni, dal racconto di Don Giampiero Ceccarelli ed organizzato in collaborazione con il gruppo storico partecipante a Vallo di Nera e gli abitanti della frazione, alla fine di Settembre, in onore del patrono della comunità, San Michele Arcangelo, nella splendida cornice della villa di origine medievale, alla quale invita tutti i lettori. Nel Palio dei Ducati, in costume rinascimentale, all’interno della chiesa di San Michele Arcangelo, si rievocherà l’anno 1507, quando sull’altare maggiore della chiesa ci fu la consegna di 2000 ducati, che furono consegnati al Varano Duca di Camerino per liberare la Rocca di Ponte in Valnerina, che era stata occupata dal Duca. Con questa donazione la comunità di Eggi acquistò la cittadinanza rustica dal Comune di Spoleto, che comportava l’esenzione di alcune tasse dal Comune di Spoleto.  Le due associazioni eggesi  insieme alle Pro Loco e ai sindaci dei Comuni di Vallo di Nera Norcia, Preci, Scheggino, Sellano invitano tutti ai due giorni di teatro, comicità, divertimento, arte e cultura nella splendida cornice naturale della Valnerina, come al Palio dei Ducati di Eggi a fine Settembre prossimo.





Buona Pasqua

22 04 2011

L’Associazione Terra Umbra augura a tutti una splendida Pasqua.

Buona Pasqua





Canto Anch’io 2011

20 04 2011
Canto Anch’io 2011

Canto Anch’io 2011

Grande attesa per la manifestazione di “San Venanzo Festival“, che si svolgerà presso il Verde Attrezzato di San Venanzo , dal 16 al 25 giugno 2011.

Quest’anno il programma prevede una ricca serie di manifestazioni di indubbia rilevanza che richiamerà molte presenze di pubblico specializzato, ormai fidelizzato.

Tra i tanti, l’evento su cui punta l’organizzazione, riguarda un “format” ormai collaudato sulle reti nazionali. Sull’onda di “Ti Lascio una Canzone” e “Io Canto” è nato “CANTO ANCH’IO“, che vuole offrire ai ragazzi del comprensorio Umbro e non solo, un’opportunità per poter far conoscere le proprie capacità interpretative e le qualità canore di ragazzi che vanno dai 6 ai 14 anni.

La manifestazione, come è ormai a conoscenza del grande pubblico, ha teso sin dalle prime edizioni, a coinvolgere giovani e famiglie in spettacoli e manifestazioni di vario genere, ma che avessero anche lo scopo di aggregare, oltre i giovani e i loro coetanei, anche le loro famiglie. La 9° edizione di “ROCK IN JUNE”, è un esempio di rilievo.

L’evento targato easyevent by L’EcoStudioGroup in collaborazione con la Pro-Loco San Venanzo Spoleto, quest’anno, nell’inserire “CANTO ANCH’IO”, oltre lo spettacolo, ha voluto favorire il coinvolgimento di un pubblico assai più vasto, e le famiglie dei giovani artisti in qualità di sostenitori efficaci, in special modo per i più piccoli tra di loro. In particolare la manifestazione canora, salvo modifiche al programma, è prevista per la serata del 22 giugno.

Chi fosse intenzionato, sin da subito a partecipare può accedere al sito www.cantoanchio.com e segnalare la propria adesione per tempo, nel predisposto modulo di iscrizione on-line.





Statuto dell’Associazione Terra Umbra

15 04 2011

COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE REPUBBLICA ITALIANA

ATTO COSTITUTIVO

Il giorno 19 Febbraio 2009 alle ore presso l’abitazione di uno dei soci fondatori Alessandro Ciamarra ad Eggi in Via del Borgo 4, si sono riuniti i signori: ALESSANDRO CIAMARRA, nato a Spoleto il 7-10-1983, residente a Eggi in Via del Borgo 4, Spoleto, di professione studente.
ELISA BISTOCCHI, nata a Foligno il 14-06-1982 residente a Foligno in Via del Colle San Giovanni Profiamma, di professione web designer. 1°) I Signori Alessandro Ciamarra ed Elisa Bistocchi dichiarano di comune accordo di voler costituire, come di fatto con il presente atto costituiscono, una Associazione denominata TERRA UMBRA.
2°) L’associazione ha sede ad Eggi, temporaneamente presso l’abitazione del Signor Alessandro Ciamarra e cioè in Via del Borgo n° 4. La sede potrà essere trasferita in altro luogo per deliberazione del Consiglio Direttivo potranno essere istituite sedi e sezioni distaccate.
3°) L’associazione non ha scopi di lucro e si propone di fare ricerche e di realizzare produzioni e manifestazioni sui rapporti fra le Arti e sulle loro possibili convergenze, attuando ogni forma di collaborazione con persone, Enti e Istituzioni pubbliche e/o private, in Italia e/o all’estero per la più efficace realizzazione degli scopi statutari e per la diffusione e la valorizzazione dei prodotti e delle iniziative.
4°) La durata dell’Associazione è fissata a tempo indeterminato a far principio da oggi stesso.
5°) L’Associazione è retta dallo statuto che viene allegato al presente atto costitutivo come parte integrante e sostanziale.
6°) Sono organi dell’Associazione: Il Presidente, il Vicepresidente, il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei soci.
7°) I convenuti deliberano all’unanimità di nominare Presidente Alessandro Ciamarra e Vicepresidente Elisa Bistocchi; entrambi dichiarano di accettare la carica conferita.

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE “TERRA UMBRA”

Art. 1 – E’ costituita l’Associazione denominata Terra Umbra.
La sede legale dell’Associazione viene ora stabilita a Eggi in Via del Borgo 4. Il consiglio Direttivo, con deliberazione verbalizzata può decidere di trasferire in qualunque altra località la sede legale, senza che tale deliberazione comporti modifiche allo statuto.
Possono essere istituite sedi e/o sezioni in Italia e/o all’estero, a seguito di appostia deliberazione verbalizzata da parte del Consiglio Direttivo; ciascuna sede o sezione dovrà essere regolamentata da apposite norme deliberate dal Consiglio Direttivo. La durata dell’Associazione è illimitata.
L’associazione non persegue scopi di lucro.

Art. 2 – Sono scopi dell’Associazione: a) effettuare ricerche e sperimentazioni sui rapporti fra tutte le Arti, a livello storico e contemporaneo; b) individuare nuove possibili convergenze fra i diversi linguaggi artistici; c) realizzare produzioni e manifestazioni conseguenti; d) organizzare mostre , spettacoli, corsi, seminari, convegni e concorsi; e) effettuare riprese audio-video, produrre CD e DVD, pubblicare testi; f) attuare ogni forma di collaborazione con persone, Enti e Istituzioni pubbliche e/o private, in Italia e all’estero, per la più efficace realizzazione degli scopi statutari e per la diffusione e la valorizzazione dei prodotti e delle iniziative.

Art. 3 – Sono organi dell’Associazione: il Presidente, il Vicepresidente, il Consiglio Direttivo, e l’Assemblea dei Soci.
Al Presidente spettano i poteri della gestione ordinaria e straordinaria e rappresenta l’Associazione a tutti gli effetti. Il Presidente, nominato contestualmente alla firma dell’atto costitutivo, rimane in carica un quinquennio e può essere rinnovato per un periodo uguale o inferiore.
Il Vicepresidente, nominato contestualmente alla firma dell’atto costitutivo, coadiuva il Presidente e lo sostituisce a tutti gli effetti in caso di necessità. Rimane in carica un quinquennio e può essere rinnovato per un periodo uguale o inferiore.
Sia il Presidente che il Vicepresidente possono presentare per iscritto le dimissioni, motivandole adeguatamente, in qualunque momento: in questi casi l’Assemblea dovrà adottare le deliberazioni conseguenti.
Il Consiglio Direttivo può nominare un Presidente e un Vicepresidente onorari, senza diritto ala voto.

Art. 4 – Il Consiglio Direttivo esamina e approva, deliberando a maggioranza, tutti i progetti e tutte le proposte di attività, nonché i bilanci preventivi e i conti consuntivi.
Per il primo quinquennio il Consiglio Direttivo è formato dai tre sottoscrittori dell’atto costitutivo. Possono essere eventualmente cooptati, per specifiche finalità o necessità , uno o più Soci fra tutte le categorie di Soci previste nel presente statuto.

Art. 5 – L’Assemblea convocata dal Presidente, si riunisce almeno una volta l’anno per discutere sui programmi e sui bilanci. Alle Assemblee possono partecipare tutti i Soci delle diverse categorie previste, hanno diritto di voto i Soci Ordinari e i Soci Sostenitori. Le deliberazioni vengono adottate a maggioranza. L’Assemblea elegge i membri del consiglio Direttivo alla scadenza prevista, o in caso di dimissioni, e i tre revisori dei conti.

Art. 6 – Sono previste le seguenti categorie di Soci: Ordinari, Collaboratori, Sostenitori, Onorari. Sono Soci Ordinari coloro che versano annualmente la quota stabilita dal Consiglio Direttivo; sono Soci Collaboratori coloro che partecipano soltanto temporaneamente o saltuariamente alle attività dell’Associazione; sono Soci sostenitori coloro che contribuiscono alla realizzazione degli scopi statutari e/o di singoli programmi; sono Soci Onorari personalità del mondo dell’arte, della cultura, della politica, della pubblica amministrazione.
Tutti i Soci sono nominati dal Consiglio Direttivo.
Ciascun Socio è tenuto a svolgere le funzioni e le prestazioni che risulteranno utili e necessarie per la migliore e completa realizzazione degli scopi statutari, in base alle specifiche competenze e funzioni attribuite. Per le prestazioni effettuate ciascun socio ha diritto; oltre al rimborso delle spese sostenute e documentate, a un compenso adeguato, calcolato in base alle disponibilità del bilancio e liquidato a fronte della presentazione della documentazione richiesta.
Ogni Socio può essere espulso per inefficienza, per morosità o per comportamenti contrari agli interessi dell’Associazione e che possano comunque compromettere il buon nome dell’Associazione e il miglior esito delle attività.

Art. 7 – Il patrimonio dell’Associazione è costituito : a) da tutto il materiale che i soci doneranno o metteranno a disposizione dell’Associazione ; b) dai beni mobili e immobili comunque acquisiti; c) dai proventi derivanti dalle attività dell’Associazione; d) da contributi e/o sovvenzione e/o sovvenzioni e/o donazioni e/o partecipazioni da parte di persone e da parte di Enti e Istituzioni pubbliche o private.
Ogni atto concernente il patrimonio deve essere deliberato all’unanimità dal Consiglio Direttivo , sentita l’Assemblea dei Soci.
Le rendite provenienti dai beni costituenti il patrimonio così come i proventi derivanti da eventuali alienazioni devono essere utilizzati esclusivamente a beneficio dell’Associazione e delle sue attività.
In caso di scioglimento, che dovrà essere deliberato dalla maggioranza dei due terzi degli aventi diritto al voto, tutti i beni esistenti all’atto dello scioglimento dovranno essere alienati alle migliori condizioni e i proventi, eliminata ogni eventuale pendenza, dovranno essere impiegati esclusivamente, fino a loro esaurimento, per la realizzazione degli scopi statutari.

Art. 8 – Per quanto non esplicitamente previsto, si fa riferimento alle leggi e alle disposizioni vigenti.

Con approvazione dell’Agenzia delle Entrate ufficio di Spoleto 24 Marzo 2009.

Il giorno 15 Novembre 2012 la Sig. ra Elisa Bistocchi ha dato le dimissioni dall’Associazione.