Il Caffè letterario del Prof. Luca Filipponi incontra l’artista e filosofo Valerio Giuffre’

3 01 2012

L’ASSOCIAZIONE TERRA UMBRA E LO SPOLETO FESTIVALART 2012 (28 SETTEMBRE 2012-1 OTTOBRE 2012)

                                                               PRESENTANO

Il Caffè letterario  del  Prof. Luca  Filipponi

incontra l’artista e filosofo Valerio Giuffre’

Valerio Giuffrè è nato a Colleferro (RM), si è laureato in Medicina e chirurgia presso la “Sapienza” Università di Roma. Saggista in tematiche filosofiche, ha pubblicato: Un o l’Individuo (Milano, 1985); L’assoluta conoscenza umana (Milano, 1990); Seneca: senso o ragione (Roma, 1995); La metasensazione.  Dall’”homo sapiens” all’ “homo naturalis” (Roma, 2003); L’essere tra umanismo e umanesimo (Roma, 2009).

Sabato 15 gennaio 2011 alle ore 16,30, presso il Caffè letterario  di Palazzo Mauri in Spoleto,  Valerio Giuffrè ha presentato il suo nuovo  libro “DNA ed anti- DNA”, sono interventuti:  il Prof. Luca Filipponi Presidente dell’Istituto Europeo Formazione, il Prof Giuseppe Catapano Presidente dell’OPE, il Dott. Gianfranco  Cotronei  filosofo  e direttore della casa editrice Totem, il Dott. Francesco Corsi Presidente dell’Associazione  “Il cenacolo dei filosofi”, il Dott. Simone  Fagioli Presidente dell’Associazione “Fare cultura”, era presente l’autore. Con questo suo libro Giuffrè vuole continuare  a stupire e tracciare un percorso ben preciso del suo pensiero con “Il gene dell’immortalità”. Questa edizione che potremmo definire una successiva puntata degli scritti dell’attivissimo autore avrà una particolare pubblicizzazione con una vera e propria campagna nazionale di presentazione  del libro che par tirà da Roma.

Si considera più artista o più filosofo?

Sinceramente non so rispondere a questa domanda, in quanto nelle mie opere d’ar te c’è un messaggio filosofico ed in tutti  i miei scritti faccio sempre riferimento a dei contesti artistici. Comunque se proprio devo scegliere mi sento più vicino alla scienza della filosofia.

Che  vuol  dire questo titolo  abbastanza provocatorio del  suo precedente libro “DNA ed anti-DNA”?  L’attuale caos scientifico apportato dall’ingegneria genetica in ciò che è predominio della natura sfocerà nella distruzione dell’essere in quanto tale. Illudere le masse con l’idea che nella struttura del DNA sia celato  il gene dell’immor talità fa par te della pseudocultura  metafisica razionale oggi dominante. In questo contesto molto dinamico ho voluto fare questo libro inserendo anche delle appendici di carattere storico e didattico.

Quali  sono i suoi progetti per il futuro?

Sto finendo un altro libro molto impor tante dal titolo  “Il gene dell’immortalità” che sarà pubblicato,  distribuito e  divulgato in un contesto nazionale ed internazionale.   In tal senso sono stato già invitato  in numerose città italiane  per  programmare una presentazione. In  qualità di ar tista par teciperò a numerosi festival internazionali ed in particolare dal 28 settembre al 01 ottobre 2012 sarò presente allo Spoletofestivalart nella città dei Due Mondi. Ho in programmazione mostre a Roma, Bruxelles, Milano e Siena. Per quanto riguarda questo libro ho programmato un anno intenso di presentazioni, presenze televisive e partecipazioni a dibattiti nelle maggiori città italiane, sto scrivendo alcuni altri libri  e  sto facendo degli approfondimenti su altri lavori con importantissime case editrici.

Che  cosa si aspetta dall’Antimetafisica?

Voglio dare un segnale nuovo ed importante sull’approccio alle tematiche culturali ed al dibattito filosofico contemporaneo  e proprio per questo ho scelto un editore con ampia ramificazione quale è Edizioni Si. Infatti ho sempre pensato che le mie idee devono necessariamente  arrivare ad un gruppo di elite molto forte ed esclusivo, però dopo questa prima fase, che penso di avere ampiamente superato, vorrei arrivare ad altri e più ampi obiettivi culturali e divulgativi. In tal senso le attività che svolgo come medico, come ar tista, come filosofo le ho messe a disposizione a quella che io ritengo sia una vera e propria causa e missione  di vita che in questo caso non è rivolta alla medicina, ma al pensiero filosofico contemporaneo  che in termini molto più semplici e pragmatici vuol dire capire la dinamicità e la complessità della vita che tutti noi viviamo.

 

  www.spoletofestivalart.com  ▪  spoletofestivalart@virgilio.it

Direttore artistico M° Prof. Alessandro Trotti

Iefo Il Presidente  Prof. Luca Filipponi

Tel. e fax 0743 221436 ▪ cell. 347 5353004