In ricordo di Giovanni Antonelli, a due anni dalla scomparsa, e di Margherita Moriani Antonelli, sua moglie la presentazione del cofanetto con gli statuti del Comune di Spoleto del 1296 e del 1347

28 05 2011
Tutte le cittadine e i cittadini di Spoleto sono invitati per il giorno 4 giugno prossimo, alle ore 11.00, presso l’Archivio di Stato di Spoleto, alla presentazione, a cura dell’Accademia Spoletina, di un cofanetto contenente i volumi degli Statuti del Comune di Spoleto del 1296 e del 1347. Si ricorderanno inoltre i due curatori dei volumi, Giovanni Antonelli, a due anni dalla scomparsa, e Margherita Moriani Antonelli, sua moglie.
La vostra presenza sarà molto gradita.
Liana Di Marco
Presidente “Accademia spoletina”




IL PALIO DI SAN BERNARDINO , RISPLENDE DI LUCE PROPRIA

28 05 2011

Il Programma del Palio, ricco di contenuti e novità


A questo link si trova il video della presentazione  http://www.youtube.com/watch?v=Vqb8Qu2tjFI

Nella conferenza stampa, svoltasi venerdì 20 maggio, nella Sala Comunale,
presenti il Sindaco di Valtopina, Giuseppe Mariucci, la Presidente
dell’Ente Palio, Francesca Leboroni e La Direttrice Didattica, oltre a
collaboratori, autorità e giornalisti, ha riscosso quest’anno grande
attenzione il programma, per le diverse novità annunciate. La
manifestazione giunta ormai alla VI° edizione, è riuscita a ritagliarsi
uno spazio importante per ciò che attiene gli eventi storico-medioevali,
che si svolgono nella Regione Umbria, nei vari periodi dell’anno.
La manifestazione, che vede coinvolti tutti i valtopinesi in modo totale,
chi per organizzare, chi per creare, chi per operare con costanza e
capacità, presenta quest’anno nuovi orizzonti di sviluppo. Si è voluto
riscoprire il “Percorso verde”, adiacente le rive del fiume, da
molto tempo realizzato, ma negli anni dimenticato senza una valida
ragione. La suggestione del luogo e le caratteristiche scenografiche che
saranno realizzate in corrispondenza delle serate del 30 giugno e del 1
luglio, saranno davvero irripetibili. Di rilievo l’intervento dei tre
Castelli di Poggio, Pasano e Serra nella buona riuscita dell’evento
presso il Topino e imprenscindibile la collaborazione
dell’Associazione Medioevo Fossatano di Fossato di Vico e il loro
gruppo Arcieri, guidato da Enrico Giovannini, oltre l’Associazione
“Wandum”, Balestrieri di Gualdo Tadino.
Durante la “Serata degli Ospiti”, nel Borgo e lungo il Percorso
Verde verrà realizzato un mercatino medioevale comprendente soprattutto
prodotti rivisitati dell’antica epoca, oltre l’esibizione in
costume di danzatori con musiche appropriate al periodo storico. Il giorno
successivo, nella “Notte del Palio”, presso l’accampamento
allestito alla confluenza tra il Torrente dell’Anna e il Topino, in
uno spazio apposito, a forma d’anfiteatro, la Gara dei Tamburini ,
aggiungerà suggestione a suggestione, e altrettanto faranno i balestrieri,
e scene di vita medioevale, realizzate in appositi spazi e la
rappresentazione di antichi mestieri, saranno i contenuti irrinunciabili
del Percorso Verde.
In merito all’evento Valtopinese, il Sindaco ha voluto segnalare tutta
la sua gratitudine alla cittadinanza per l’impegno costante e puntuale
che la popolazione tutta, riserva ogni anno al Palio di San Bernardino. In
particolare, Egli, ha tenuto a precisare che sin dalle prime edizioni del
Palio, sono state responsabilmente coinvolte le scuole primarie e che
questa “collaborazione” è sempre più puntuale e volenterosa, con
l’espletamento di un concorso “Conquista al Castello” per la
realizzazione, ogni anno di uno stemma che verrà esibito lungo il corteo
in occasione della sfilata in costume.

Dettagli del Programma

Lunedì 27 giugno alle 21.30, apertura del Palio alla presenza delle
Autorità Cittadine. I Massari faranno il giuramento della lealtà e del
rispetto della sana competizione del Palio di San Bernardino.
Lunedì 27 giugno 0re 22.00 Rappresentazione Teatrale Medioevale della
Compagnia “Crisalide” di Gubbio.
Martedì 28 giugno alle 21.00 Cena dei Castelli nella Taverna.
Mercoledì 29 giugno alle 21.30 Gioco della Conquista del Castello presso il
campo giochi. Ore 22.30 Gara Gastronomica.
Giovedì 30 giugno Serata degli Ospiti. Nel borgo e lungo il Percorso verde,
ci sarà un mercatino medioevale e prodotti tipici “rivisitati”
dell’epoca. Manifestazione di danzatori medioevali.
Venerdì 1 luglio La Notte del Palio. Sarà allestito tutto il Percorso
Verde, lungo il fiume, dove saranno messi in evidenza gli antichi mestieri
e le scene di vita medioevale. Riproduzione di un accampamento di
quell’epoca, dove i balestrieri si esibiranno con destrezza e talento
ed in più un mercatino con la partecipazione della “Bottega di
Merlino”, specializzata in armi medioevali di Fossato di Vico. Alle
21.00 la Gara dei Tamburini lungo il Topino.
Sabato 2 luglio alle 22.00 Sfilata lungo le vie del paese del Corteo
Storico.
Domenica 3 luglio Giochi.

S.B.

Uff Stampa Palio di San Bernardino





La situazione della cultura in Italia e a Spoleto

27 05 2011

La foto di Emanuele Rizzuto del medio-metraggio "L'Amore nelle radici" ambientato a Spoleto con un flashback al XV° secolo

Un saluto a tutte e a tutti,

vi scrivo un mio commento sul comunicato di Giovanni Ciamarra pubblicato su Spoletonline al link http://www.spoletonline.com/index.php?page=articolo&id=135521.

avevo letto l’interessante intervento di Giovanni Ciamarra, per altro mio parente, ma non avevo commentato.

Giovanni Ciamarra: “Questo significa privilegiare le politiche di uso, gestione e manutenzione sociale del patrimonio storico-artistico rispetto alle stesse politiche di tutela o di restauro degli edifici e delle opere. !

E’ vero che c’è la necessità della valorizzazione dei beni culturali, ma senza tutela e restauro non ci può essere valorizzazione perchè i beni culturali sono molto fragili.

Cito di seguito: <<favorire una diversa e migliore gestione e fruizione del patrimonio artistico, migliorandone i servizi sia per il grande pubblico che per gli studiosi; promuovere nuove professionalità nei giovani, per fornire nuovi servizi informativi agli utenti; aumentare la quota percentuale delle spese per la cultura nei bilanci dello Stato,delle Regioni e degli enti locali”>>.

Tutte queste istituzioni devono fare la loro parte non scaricandosi barile come questo federalismo vuole fare, affidando le proprietà per sollevarsi dalle spese. I beni culturali hanno valore non solo per una città, ma per l’intera nazione, anche se non dovessero più essere di proprietà dello Stato.

Infine <<l’accesso al patrimonio culturale non debba restare privilegio di pochi”.>>. Frase vera, bisognerebbe parlare con il Governo che sta tagliando all’impossibile alla Scuola e alla Cultura, Tremonti dice che non si mangia con la “Cultura”, non ci fu errore più economico-strategico di questo in Italia.

Per non parlare del precariato che affligge i giovani, soprattutto nell’ambito delle attività culturali, perciò questi nostri pensieri dovrebbero per lo meno arrivare a tutta la cittadinanza.

cordiali saluti

Alessandro Ciamarra





Si alla deliberazione del Consiglio Comunale di Spoleto e banchetti sul referendum per il si a Spoleto

26 05 2011

Martedì 24 maggio a poche ore dal voto alla Camera dei deputati tutte  le Associazioni, i rappresentati dei Partiti sostenitori della Campagna Referendaria e semplici cittadini si sono riuniti nella sede del Comitato Vota Si per organizzare con maggiore vigore le attività di sostegno al voto del 12 e 13 giugno.

Un momento importante per la  città di Spoleto che raramente ha visto il coinvolgimento e partecipazione di tanta gente con uno stesso obiettivo: vincere i referendum del 12 e 13 giugno.

E la  campagna referendaria, nonostante la manovra del Governo, prosegue a pieno ritmo. Il provvedimento, inserito nel Decreto Omnibus, così come costruito, è infatti più un rinvio che un vero ripensamento . Il rischio, anzi la certezza,  e che  tenteranno di riprovarci.

I comitati  affermano con forza : <<non vogliamo  che agli italiani  venga tolto il diritto costituzionalmente riconosciuto di far pesare la propria opinione e dare così l’addio definitivo all’atomo il 12 e 13 Giugno!>>.

Il comitato “Vota si per fermare il nucleare” di Spoleto si augura inoltre che tale mobilitazione cittadina, che ha visto anche il  sostegno dei principali partiti , si possa coronare anche con l’approvazione da parte del Consiglio comunale di Spoleto, analogamente a quanto fatto in altre città , di una delibera di adesione al Si sul Referendum sul Nucleare. Volontà questa  preannunciata e non ancora deliberata.

Delibereranno in tempo utile?

Manca ormai poco tempo alla scadenza referendaria  e i cittadini di Spoleto si augurano di  non arrivare troppo tardi.

Intanto i Comitati referendari tutti, per fermare il nucleare e per l’acqua pubblica invitano i cittadini ad andare a votare il 12 e 13 giugno anche per confermare la validità dell’istituto referendario come espressione fondamentale di democrazia diretta.

Per chi, sulla scelta nucleare, ha ancora dei dubbi vi consigliamo di visitare il sito http://www.fermiamoilnucleare.it , troverete materiali , interviste articoli, dossier e quanto necessario  per farvi una propria idea sull’argomento.

 

Sabato e domenica pomeriggio i comitati referendari per fermare il nucleare e per l’acqua pubblica saranno presenti a Spoleto in Piazza Garibaldi dalle 17,30 alle 20,30  con un presidio informativo.

Per Acqua pubblica ed un futuro senza nucleare andate a  votare SI .

Per contatti:

Andrea Liberati


Comitato umbro VOTA SI per fermare il nucleare

c/o Legambiente Umbria via della Viola, 1 – 06122 Perugia
tel 0755721021
e.mail votasifermarenucleare.umbria@gmail.com
facebook Comitato umbro “VOTA SI contro il nucleare”
web www.fermiamoilnucleare.it





VOTA SI PER FERMARE IL NUCLEARE. Avv. Pellegrino

21 05 2011

COMUNICATO STAMPA del 20/05/2011

NUCLEARE.
Avv. Pellegrino parere pro-veritate per MDC: Referendum dovuto anche se passa la legge?

Movimento Difesa del Cittadino (MDC):
Chiederemo alla Cassazione la conferma del referendum

I contenuti integrali del parere saranno presentati lunedì 23 maggio all’incontro con la stampa organizzato dal Comitato referendario “Vota SI? per fermare il nucleare”

Lunedì 23 maggio, in occasione dell’incontro con la stampa organizzata dal Comitato referendario “Vota SI per fermare il nucleare”, ore 15.30 in piazza Montecitorio, il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) e l’avvocato Gianluigi Pellegrino renderanno noti i contenuti integrali del parere pro-veritate richiesto dall’associazione in ordine alla incidenza che il noto testo di legge approvato dal Senato e all’esame della Camera lunedì prossimo, possa avere sull’espletamento della consultazione prevista per il prossimo 12 e 13 giugno.

L’avv. Pellegrino ha evidenziato che i commi 1 e 8 della stessa norma voluta dal Governo, esplicitamente consentono che la realizzazione di centrali nucleari possa avvenire per semplice volontà della Presidenza del Consiglio dei Ministri cui è assegnata l’approvazione del piano energetico.
Inoltre, lo studio che dovrebbe precedere il piano è limitato al tentativo di apprestare dispositivi di sicurezza che abbassino il rischio di incidenti, e quindi non esclude in nessun modo anzi conferma la scelta di fondo di procedere alla realizzazione delle centrali nucleari. Pertanto, conclude Pellegrino, la finalità del referendum non solo non è superata, ma è rafforzata dal fatto che la legge nuova rende persino più semplice realizzare le centrali senza necessità di nuovi passaggi legislativi.
Con la conseguenza che ritenere superato il referendum sarebbe  costituzionalmente errato e odioso in quanto i cittadini verrebbero a trovarsi con le centrali costruite senza aver potuto pronunciarsi sulle norme che lo consentono.

Anche se passa la legge quindi MDC chiederà alla Cassazione la conferma del referendum.

Si tratta, spiega Pellegrino nel proprio parere – esattamente del caso previsto dalla sentenza n. 68 del 1978 della Corte costituzionale, che ha assegnato alla Cassazione il potere di confermare la consultazione quando alle norme oggetto del quesito se ne sostituiscono altre che lasciano ferme le ragioni del referendum.
E nel caso tali norme sono espressamente quelle contenute nei commi 1 e 8 del testo voluto dal Governo.

Laura Simionato
Resp. Comunicazione e Ufficio Stampa
Movimento Difesa del Cittadino (MDC)
Via Quintino Sella, 41 00187 Roma

tel. 06/4881891 int. 209 – cell. 327/6183420 – fax 06/42013163

ufficiostampa@mdc.it



Comitato umbro VOTA SI per fermare il nucleare

c/o Legambiente Umbria via della Viola, 1 – 06122 Perugia
tel 0755721021
e.mail votasifermarenucleare.umbria@gmail.com
facebook Comitato umbro “VOTA SI contro il nucleare”
web www.fermiamoilnucleare.it





FORMAZIONE CONTINUA: NUOVE REALTA’ E PROSPETTIVE

16 05 2011

I fondi  interprofessionali, la realtà di Fonditalia

FondItalia è lieta di invitarLa al convegno “Le nuove frontiere della formazione: il contributo del Fondo Interprofessionale FondItalia”, promosso ed organizzato dal Fondo in collaborazione con IEFO – Istututo Europeo di Formazione.

L’evento, che si terrà il 19 maggio 2011, dalle ore 15:00 alle ore 18:00, a Spoleto (PG) presso la Biblioteca comunale “G. Carducci” Palazzo Mauri – Via Brignone, 14 – è rivolto a tutti coloro che sono interessati a saperne di più circa i contributi alla formazione continua in impresa e consentirà di anticipare gli scenari della formazione continua nei prossimi anni e le opportunità di finanziamento a Sportello promosse dal Fondo Interprofessionale FondItalia.

Tutti coloro che sono interessati alla partecipazione, possono inviare una mail di conferma all’indirizzo comunicazione@fonditalia.org.

Il prof. Luca Filipponi in qualità di organizzatore e tecnico specializzato nell’attività europeistica ha espresso soddisfazione per questa iniziativa: “Sono molto felice di far partire da Spoleto una campagna informativa su nuove opportunità per le imprese. Quindi Spoleto può rappresentare una città a forte vocazione turistica e culturale in grado di poter ospitare iniziative di questo tipo sempre più importanti”.

Alla manifestazione interverranno:

Francesco Franco – Presidente di FondItalia e FederTerziario

Egidio Sangue – Vice Presidente di FondItalia e Segretario Nazionale Ugl Costruzioni

Giovanni Galvan – Vice Direttore di FondItalia

Stefano Testasecca – Direttore della formazione di HCTraining

Luca Filipponi – Presidente IEFO – Istituto europeo per la formazione e l’orientamento





Presentazione Anno Menottiano 2011

11 05 2011





Il Regista Italo Moscati sul mediometraggio “L’Amore nelle radici” e altri appuntamenti

6 05 2011

Il regista Italo Moscati

Lucrezia Borgia (Elisa Di Loreto) Alfonso D'Aragona (Cesare Proeitti Silvestri)

Il regista Italo Moscati a proposito del mediometraggio L’Amore nelle radici:

Dice Stendhal che la bellezza è una promessa di felicità. Ma cos’è un trailer se non una promessa di un film fatto per la felicità di chi guarda e anche per la felicità di chi lo ha realizzato. Ecco: il vostro trailer, cari amici, è una bella promessa per la pulizia, il pudore, lo stile garbato; e quindi sono certo che quando si andrà a vedere, la simpatia provata si confermerà.

Il regista Italo Moscati sta presentando in giro per l’Italia, ha già fatto un grande successo anche a Spoleto al Chiostro di San Nicolò, “Concerto Italiano”.

 E’ il film di Italo Moscati che racconta e celebra i Centocinquant’anni dall’Unità d’Italia attraverso le immagini che la televisione, dal 1954 in avanti, ha potuto documentare. Il film ha ricevuto quindici minuti di applausi al Prix Italia 2010 tenutosi a Torino. Proprio nel 1954 cominciano le trasmissioni televisive della Rai: l’attenzione per la storia d’Italia è subito molto forte nei programmi che la stessa Rai produce e va crescendo, con il culmine raggiunto nel 1961, ovvero l’anno in cui si compie il secolo dalla proclamazione a Torino nel 1861 dell’Italia Unita. “Concerto Italiano” vuole essere un grande affresco, uno spettacolo di immagini e di musica, un racconto di personaggi e fatti, una grande ricerca fra intese e speranze, un grande concerto di idee e di identità italiane.

Prossimamente su

La 7- Venerdì 13 maggio 2011 
ore 23
Notturno femminile
La trilogia della vita
di Pier Paolo Pasolini
DACIA MARAINI & ITALO MOSCATI
raccontano il regista, prima del film
Il fiore delle mille e una notte
“Un’opera che l’autore ripudiò come le altre 
della trilogia, un ripudio che coincise con l’addio
alla vita per mano di un assassino o di più assassini.
Uno spettacolo d’amore prima di una fine senza fine”
(Italo Moscati)




Depliant 2 Maggio 2011

3 05 2011

ATTIVITA’ ASSOCIAZIONE
Sostegno psicologico e logistico ai familiari, amici e p a re n t i d i p e rs o n e a f fe tta d a l D i st u r b o d e l Comportamento Alimentare, attraverso incontri periodici nei quali è possibile chiedere aiuto ai specialisti, collaboratori professionali sanitari ed operatori socio-sanitari.
D i v u l ga z i o n e e s e n s i b i l i z za z i o n e d e l l e att u a l i c o n o s c e n z e s c i e n t i f i c h e s u i D i s t u r b i d e l C o m p o r t a m e n t o a l i m e n t a r e , s u l l e p o s s i b i l i t à terapeutiche, rischi correlati alla patologia per la salute psico-fisica, attraverso campagne informative ed educative, con la collaborazione di Istituzioni, rivolte ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado. INFORMAZIONI E FORMAZIONE
Organizzare convegni, seminari, congressi e corsi di formazione rivolti alle persone adulte al fine di sviluppare le conoscenze sui Disturbi Alimentari. Promozione di ogni azione diretta a sensibilizzare l’opinione pubblica relativamente ai disturbi alimentari.

SEDE PRESSO OSPEDALE SAN MATTEO DEGLI INFERMI
IL NOSTRO SPORTELLO E’ APERTO LUNEDI’ POMERIGGIO DALLE 15:00 ALLE
18.30
GIOVEDI’ MATTINA DALLE 9.00 ALLE 13.00
CELL 334/2811043
Associazione
IL GIRAS LE
In Memoria di Cinzia

associazione di volontariato
per pazienti affetti dai disturbi del comportamento alimentare

email ilgirasole.spo@libero.it

IL PRIMO LUNEDI’ DI OGNI MESE ALLE
15.30 PRESSO LA PALAZZINA MICHELI INCONTRO CON I FAMILIARI PER PARLARE DELLE PROBLEMATICHE RELATIVE AL DISTURBO
DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE.
PERCORSO FORMATIVO PER DOCENTI SCUOLE MEDIE INFERIORI E SUPERIORI
SUI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

2 maggio – 16 maggio 2011 dalle 15.30 alle
17.30 presso la Palazzina Micheli
iscrizione obbligatoria info 334/2811043.
MOTIVAZIONI CHE HANNO ISPIRATO IL CORSO

Le preoccupazioni estetiche per l’immagine del proprio corpo, dei giovani e degli adolescenti nei paesi industrializzati sono notevolmente cambiati negli ultimi cinquanta anni. Le preoccupazioni maggiori si concentrano molto sul peso e sul grasso.
Molte persone grasse si vergognano dolorosamente di esserlo. Molte persone si sentono grasse senza
esserlo. Un numero sempre più elevato di individui, soprattutto donne, dedica grande attenzione e preoccupazione al controllo del peso e dell’immagine per mezzo di diete, esercizio fisico e altri comportamenti, più o meno nocivi.Il fenomeno disegna lo sfondo sul quale va collocato e interpretato il progressivo aumento dei Disturbi del Comportamento Alimentare. Nei paesi industrializzati, compresa l’Italia, ogni 100 ragazze in età di rischio (12-25 anni) 8-10 soffrono di qualche disturbo del comportamento alimentare: 1-2 nelle forme più lievi, spesso transitorie, di disturbi parziali, sublimanali. Tra le giovani la prevalenza della bulimia (1%) è maggiore di quella dell’anoressia (0,3-0,5%). Nella moderna società risulta fondamentale che un’istituzione come la Scuola concorra alla
formazione della coscienza sanitaria dell’individuo anche con progetti di educazione all’immagine. E’ pertanto opportuno attuare interventi preventivi di educazione alla salute nell’adolescenza, periodo in cui i giovani possono consolidare le proprie idee, mettere in discussione in modo critico le informazioni
ricevute in famiglia e dai mezzi di comunicazione di massa e acquisire una certa autonomia in grado di responsabilizzarli e renderli indipendenti. Compito degli educatori dovrebbe, quindi essere quello non solo di addestrare i ragazzi ad un pensiero critico rispetto all’immagine e non solo, piuttosto, di accompagnarli nella conquista di un atteggiamento esistenziale, necessariamente individuale, che consenta loro di capire, scegliere, trovare il percorso più adeguato al raggiungimento di un sano benessere psico-fisico.
E’ PREVISTA LA PARTECIPAZIONE:
Dott. Luca Sapori Direttore Sanitario San Matteo degli Infermi
Assessore alla Coesione Sociale Paolo Proietti
RELATORI
Dott.ssa Bianchini Paola docente all’università di
Perugia, cattedra di filosofia estetica Dott.ssa Marucci Simonetta medico endocrinologo, nutrizionista, esperta di DCA Dott.ssa Crispolti Claudia psicologa esperta di DCA
Ore Previste/Moduli/date:
Il Corso si svolge in due moduli di due ore ciascuno per il totale di 4 ore.
Il primo modulo il 2 maggio 2011 dalle 15.30 alle
17.30 presso la Palazzina Micheli
Il secondo modulo il 16 maggio 2011 dalle 15.30 alle 17.30 presso la Palazzina Micheli
Contenuti
Forme della conoscenza, forme della sofferenza: disagio giovanile e costruzione del sentimento identitario
Educazione all’ascolto attivo
Cibo ed emozioni
Relazione e comunicazione nell’adolescenza Relazioni e sentimenti: educare all’affettività Promuovere la stima di sé educando ai valori Metodologia didattica
Il corso di formazione si svolge secondo un approccio multidisciplinare: psico-pedagogico, fenomenologico-esistenziale e pedagogico, non trascurando le implicazioni sociologiche che tali argomenti contengono.
Negli incontri è prevista la presentazione di materiale audio-video.

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA INFO:
334/2811043
Costo di 10,00 EURO

CHI SIAMO
Associazione di volontariato
“IL GIRASOLE”
è una associazione di Volontariato, nata per la volontà di un ristretto comitato promotore di familiari di pazienti con disturbi del comportamento alimentare
( DCA).
Persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, civile e culturale, senza scopo di lucro.
Ha come scopo il sostegno ai pazienti e ai loro familiari in collaborazione e sinergia con la struttura pubblica dedicata al trattamento dei disturbi del Comportamento Alimentare in età pediatrica ed evolutiva dellAsl n°3 c/o Ospedale di Spoleto San matteo degli Infermi Spoleto

Grafica e stampa





Percorso formativo sui disturbi del comportamento alimentare

3 05 2011

Associazione In Memoria di Cinzia
PERCORSO FORMATIVO PER DOCENTI SCUOLE MEDIE INFERIORI E SUPERIORI  SUI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE
2 MAGGIO – 16 MAGGIO   2011DALLE 15.30 ALLE 17.30
PRESSO LA PALAZZINA MICHELI

E’ prevista la partecipazione del:
Dott. Luca Sapori Direttore Sanitario San Matteo degli Infermi . Dott.ssa Simonetta Antinarelli Direttore Distretto Asl3 Spoleto.

Relatori
Dott.ssa Bianchini Paola docente all’università di Perugia, cattedra di filosofia estetica Dott.ssa Marucci Simonetta medico endocrinologo, nutrizionista, esperta di DCA Dott.ssa Crispolti Claudia psicologa esperta di DCA
Ore Previste/Moduli/date:
Il Corso si svolge in due moduli di due ore ciascuno per il totale di 4 ore.
Iscrizione Obbligatoria x Info 334/2811043 costo del corso Euro 10,00 Euro.

ASS.GIRASOLE SEDE OPERATIVA C/O OSPEDALE APERTA IL LUNEDI’ POMERIGGIO 15.30 – 18.00
GIOVEDI’ MATTINA 9.00 – 13.00 X INFO: GABRIELLA- CELL:334/2811043
Grafica e stampa

IL GIRASOLE