Progetto cortometraggio: l’Amore nelle radici

15 04 2011

                     Si ringrazia Emanuele Rizzuto per la foto


Si trasmette il trailer del medio-metraggio “L’Amore nelle radici” che nel prossimo mese sarà presentato alla Biblioteca Comunale di Spoleto.
Nel cortometraggio “l’Amore nelle radici” saranno trattate tematiche come l’Amore, l’amicizia, l’amore per le tradizioni e per la città di Spoleto, con  un flashback al XVI° secolo. L’idea è di Alessandro Ciamarra, autore del testo insieme a Danilo Santi e Filippo Titta.
La regia è di Filippo Titta in collaborazione con Roberto Marandola. I costumi rinascimentali sono di Maria Grazia Volpi, costumista di fama internazionale, già collaboratrice del Festival dei Due Mondi di Spoleto.
I figuranti sono dell’Associazione Terra Umbra, dell’Associazione culturale “Fare Cultura”, L’esecuzione musicale è affidata agli ottoni della Banda Città di Spoleto, il madrigale finale dell’ ” Ensemble Lucrezia Borgia” di Spoleto e ai musici del gruppo Sbandieratori della Città di Montefalco. Per la danza Arianna Patito e Ariela Ponti della Scuola “Arabesque Danza Classica e Moderna” di Castel Ritaldi. Si ringrazia Alberto Stella per la balestra.
Fotografi: Emanuele Rizzuto, Elisa Bistocchi, Jacopo Feliciani
Il pittore Cosimo Brunetti ha realizzato lo stendardo.

Gli attori e le comparse sono:

Fabio Pinchi
Alessia Lauteri
Mary Perotti
Elisa Di Loreto
Cesare Proietti Silvestri
Alessandro Ciamarra
Elisa Bistocchi
Sandro Fiorelli
Danilo Santi
Paolo Parigi
Jacopo Feliciani
Sandro Costanzi
Barbara Quondam Antonio
Giacomo Mollaioli
Gherardo Villani
Gianluca Coricelli
Carlo Favetti
Filippo Musco
Massimiliano Fagotti
Gianluca D’Angeli
Luigi Pocaforza
Emanuela Brigini
Valerio Rosati
Giulio Fabiani
Sabrina Fabiani
Diletta Passeri
Elena Piccioni
Federica Fioretti
Sara Minestrini
Ariela Ponti
Arianna Patito
Carlo Favetti
Alessandro Boccolucci
Gruppo turistico di Tivoli
Ermete Giuliano e i suoi a mici

Maria Teresa Ciardelli sarta
Patrizia Ledda calligrafa
Per ulteriori informazioni sul progetto potete contattarci all’indirizzo: terraumbra@alice.it

l’iniziativa è realizzata con il contributo di:

Regione Umbria

 

 

 

Comune di Spoleto

Cassa di Risparmio di Spoleto

 

 

Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto

 

 

 

 

 

 

 

 

Agenzia di viaggio il Postiglione Spoleto

 

 

 

 

 

Associazione Rocca Albornoziana di Spoleto

 

 

 

 

 

Cooperativa Sistema Museo Spoleto

 

 

 

 

Sbandieratori e Musici della Città di Montefalco

 

 

 

 

Comitato dei Migranti di Spoleto
Looks Coiffeur di Beatrice Carlini ad Eggi





Chi siamo

15 04 2011
Alessandro Ciamarra

Alessandro Ciamarra

Alessandro Ciamarra – Presidente

Residente a Eggi (Spoleto) frequenta il corso di laurea di lettere in scienze dei beni storico-artistici, ideatore del cortometraggio l’Amore nelle Radici appassionato di storia e cultura umbra.

Sta conducendo una ricerca sui resti del fortilizio dei Pianciani a Pianciano (Spoleto).

Anpi di Spoleto

Collaboratori dell’Associazione Terra Umbra:

Professor Bruno Toscano, l’Ingegner Simone Basili per il progetto “Ambiente oggi e domani”.

Danilo Santi per il concorso Reality Opera organizzato dal Lirico Sperimentale con il testo “L’Italian è mobile“.

Per ogni informazione si contatti l’indirizzo email terraumbra@alice.it





Statuto dell’Associazione Terra Umbra

15 04 2011

COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE REPUBBLICA ITALIANA

ATTO COSTITUTIVO

Il giorno 19 Febbraio 2009 alle ore presso l’abitazione di uno dei soci fondatori Alessandro Ciamarra ad Eggi in Via del Borgo 4, si sono riuniti i signori: ALESSANDRO CIAMARRA, nato a Spoleto il 7-10-1983, residente a Eggi in Via del Borgo 4, Spoleto, di professione studente.
ELISA BISTOCCHI, nata a Foligno il 14-06-1982 residente a Foligno in Via del Colle San Giovanni Profiamma, di professione web designer. 1°) I Signori Alessandro Ciamarra ed Elisa Bistocchi dichiarano di comune accordo di voler costituire, come di fatto con il presente atto costituiscono, una Associazione denominata TERRA UMBRA.
2°) L’associazione ha sede ad Eggi, temporaneamente presso l’abitazione del Signor Alessandro Ciamarra e cioè in Via del Borgo n° 4. La sede potrà essere trasferita in altro luogo per deliberazione del Consiglio Direttivo potranno essere istituite sedi e sezioni distaccate.
3°) L’associazione non ha scopi di lucro e si propone di fare ricerche e di realizzare produzioni e manifestazioni sui rapporti fra le Arti e sulle loro possibili convergenze, attuando ogni forma di collaborazione con persone, Enti e Istituzioni pubbliche e/o private, in Italia e/o all’estero per la più efficace realizzazione degli scopi statutari e per la diffusione e la valorizzazione dei prodotti e delle iniziative.
4°) La durata dell’Associazione è fissata a tempo indeterminato a far principio da oggi stesso.
5°) L’Associazione è retta dallo statuto che viene allegato al presente atto costitutivo come parte integrante e sostanziale.
6°) Sono organi dell’Associazione: Il Presidente, il Vicepresidente, il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei soci.
7°) I convenuti deliberano all’unanimità di nominare Presidente Alessandro Ciamarra e Vicepresidente Elisa Bistocchi; entrambi dichiarano di accettare la carica conferita.

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE “TERRA UMBRA”

Art. 1 – E’ costituita l’Associazione denominata Terra Umbra.
La sede legale dell’Associazione viene ora stabilita a Eggi in Via del Borgo 4. Il consiglio Direttivo, con deliberazione verbalizzata può decidere di trasferire in qualunque altra località la sede legale, senza che tale deliberazione comporti modifiche allo statuto.
Possono essere istituite sedi e/o sezioni in Italia e/o all’estero, a seguito di appostia deliberazione verbalizzata da parte del Consiglio Direttivo; ciascuna sede o sezione dovrà essere regolamentata da apposite norme deliberate dal Consiglio Direttivo. La durata dell’Associazione è illimitata.
L’associazione non persegue scopi di lucro.

Art. 2 – Sono scopi dell’Associazione: a) effettuare ricerche e sperimentazioni sui rapporti fra tutte le Arti, a livello storico e contemporaneo; b) individuare nuove possibili convergenze fra i diversi linguaggi artistici; c) realizzare produzioni e manifestazioni conseguenti; d) organizzare mostre , spettacoli, corsi, seminari, convegni e concorsi; e) effettuare riprese audio-video, produrre CD e DVD, pubblicare testi; f) attuare ogni forma di collaborazione con persone, Enti e Istituzioni pubbliche e/o private, in Italia e all’estero, per la più efficace realizzazione degli scopi statutari e per la diffusione e la valorizzazione dei prodotti e delle iniziative.

Art. 3 – Sono organi dell’Associazione: il Presidente, il Vicepresidente, il Consiglio Direttivo, e l’Assemblea dei Soci.
Al Presidente spettano i poteri della gestione ordinaria e straordinaria e rappresenta l’Associazione a tutti gli effetti. Il Presidente, nominato contestualmente alla firma dell’atto costitutivo, rimane in carica un quinquennio e può essere rinnovato per un periodo uguale o inferiore.
Il Vicepresidente, nominato contestualmente alla firma dell’atto costitutivo, coadiuva il Presidente e lo sostituisce a tutti gli effetti in caso di necessità. Rimane in carica un quinquennio e può essere rinnovato per un periodo uguale o inferiore.
Sia il Presidente che il Vicepresidente possono presentare per iscritto le dimissioni, motivandole adeguatamente, in qualunque momento: in questi casi l’Assemblea dovrà adottare le deliberazioni conseguenti.
Il Consiglio Direttivo può nominare un Presidente e un Vicepresidente onorari, senza diritto ala voto.

Art. 4 – Il Consiglio Direttivo esamina e approva, deliberando a maggioranza, tutti i progetti e tutte le proposte di attività, nonché i bilanci preventivi e i conti consuntivi.
Per il primo quinquennio il Consiglio Direttivo è formato dai tre sottoscrittori dell’atto costitutivo. Possono essere eventualmente cooptati, per specifiche finalità o necessità , uno o più Soci fra tutte le categorie di Soci previste nel presente statuto.

Art. 5 – L’Assemblea convocata dal Presidente, si riunisce almeno una volta l’anno per discutere sui programmi e sui bilanci. Alle Assemblee possono partecipare tutti i Soci delle diverse categorie previste, hanno diritto di voto i Soci Ordinari e i Soci Sostenitori. Le deliberazioni vengono adottate a maggioranza. L’Assemblea elegge i membri del consiglio Direttivo alla scadenza prevista, o in caso di dimissioni, e i tre revisori dei conti.

Art. 6 – Sono previste le seguenti categorie di Soci: Ordinari, Collaboratori, Sostenitori, Onorari. Sono Soci Ordinari coloro che versano annualmente la quota stabilita dal Consiglio Direttivo; sono Soci Collaboratori coloro che partecipano soltanto temporaneamente o saltuariamente alle attività dell’Associazione; sono Soci sostenitori coloro che contribuiscono alla realizzazione degli scopi statutari e/o di singoli programmi; sono Soci Onorari personalità del mondo dell’arte, della cultura, della politica, della pubblica amministrazione.
Tutti i Soci sono nominati dal Consiglio Direttivo.
Ciascun Socio è tenuto a svolgere le funzioni e le prestazioni che risulteranno utili e necessarie per la migliore e completa realizzazione degli scopi statutari, in base alle specifiche competenze e funzioni attribuite. Per le prestazioni effettuate ciascun socio ha diritto; oltre al rimborso delle spese sostenute e documentate, a un compenso adeguato, calcolato in base alle disponibilità del bilancio e liquidato a fronte della presentazione della documentazione richiesta.
Ogni Socio può essere espulso per inefficienza, per morosità o per comportamenti contrari agli interessi dell’Associazione e che possano comunque compromettere il buon nome dell’Associazione e il miglior esito delle attività.

Art. 7 – Il patrimonio dell’Associazione è costituito : a) da tutto il materiale che i soci doneranno o metteranno a disposizione dell’Associazione ; b) dai beni mobili e immobili comunque acquisiti; c) dai proventi derivanti dalle attività dell’Associazione; d) da contributi e/o sovvenzione e/o sovvenzioni e/o donazioni e/o partecipazioni da parte di persone e da parte di Enti e Istituzioni pubbliche o private.
Ogni atto concernente il patrimonio deve essere deliberato all’unanimità dal Consiglio Direttivo , sentita l’Assemblea dei Soci.
Le rendite provenienti dai beni costituenti il patrimonio così come i proventi derivanti da eventuali alienazioni devono essere utilizzati esclusivamente a beneficio dell’Associazione e delle sue attività.
In caso di scioglimento, che dovrà essere deliberato dalla maggioranza dei due terzi degli aventi diritto al voto, tutti i beni esistenti all’atto dello scioglimento dovranno essere alienati alle migliori condizioni e i proventi, eliminata ogni eventuale pendenza, dovranno essere impiegati esclusivamente, fino a loro esaurimento, per la realizzazione degli scopi statutari.

Art. 8 – Per quanto non esplicitamente previsto, si fa riferimento alle leggi e alle disposizioni vigenti.

Con approvazione dell’Agenzia delle Entrate ufficio di Spoleto 24 Marzo 2009.

Il giorno 15 Novembre 2012 la Sig. ra Elisa Bistocchi ha dato le dimissioni dall’Associazione.